giovedì 5 gennaio 2017

Zuppa di funghi chiodini

Oggi Milano è baciata da uno splendido sole  ma inondata da un vento freddo ma benevolo ( mia madre dice sempre che il vento spazza via le schifezze ). In questa bella e fredda giornata di Gennaio ho preparato una zuppa di funghi chiodini, insaporita come sempre dalle mie spezie asiatiche. Ovviamente potete omettere tutto ciò che sa di oriente se preferite un sapore nostrano ma vale la pena provare a mio avviso.
Prima di mettermi all'opera con le spiegazioni della zuppa, vorrei soffermarmi un secondo sulla cottura dei funghi chiodini. A quanto pare, l'acqua della prima cottura dei funghi va gettata in quanto tossica, non che i funghi lo siano! Ma ho letto in diversi post che la prima cottura sprigiona una sostanza chiamata "emolisine termolabile" e viene neutralizzata a 65-70° comunque vi lascio il link che parla del fungo chiodino ( http://tecnichef.it/funghi-chiodini-guida-completa/).
 
Ingredienti per 4 persone:
 
500g di funghi chiodini
2 patate
1 carota
2 spicchi di aglio
1 scalogno
mezzo litro di brodo vegetale
olio extra vergine di oliva
 
come spezie:
 
1 cucchiaino di miso
1 cucchiaino di curcuma in polvere
mezzo cucchiaino di curry
 
 
 
 
Pulite i chiodini privandoli della base e passandoli sotto il getto dell'acqua.
Io ho acquistato i funghi al supermercato ed erano già belli puliti è stato sufficiente dare loro una sciacquata. Portate a bollore una pentola di acqua e cuocete i funghi chiodini per 15 minuti dopo scolateli e versate sopra un getto di acqua fresca. Teneteli da parte.
 
 
 
Tagliate a pezzetti la carota, lo scalogno e l'aglio.
Lessate le patate.
 
 
L'immagine sottostante è una piccola usanza di mia nonna ( classe 1909
e passata a miglior vita, con tanto di Ambrogino d'Oro , a 102 anni!)
Ai suoi tempi cucinava i funghi con dentro un cucchiaio, se diventava scuro significava che i funghi non erano buoni!

 
Soffriggete nell'olio di oliva le verdure

 
Aggiungete il brodo vegetale e se lo desiderate le spezie ( miso, curry e curcuma )
 A questo punto mettete le patate lessate e i fungi chiodini. Fate cuocere per almeno 50 minuti
Passate per ultimo il frullatore da immersione preservando qualche fungo chiodino per dare un ò di mordente alla zuppa.



mercoledì 4 gennaio 2017

Pandolce

Apro il nuovo anno con un dolce nato dalla golosità che mi prende ogni volta che vedo il pandolce genovese, inoltre, oggi è il mio " genetliaco" ehm ehm...e quindi perché non festeggiare con una bella tortina? La ricetta segue quella del dolce genovese ma non avendo pinoli in casa e apportando qualche piccola modifica non me la sono sentita di paragonarlo a quello ligure. Non ci sono uova nell'impasto ma una dose alcolica di zibibbo e crema di mandorla che potete omettere utilizzando semplicemente dell'acqua.
 
Ingredienti:
 
300g di farina00
80g di burro
60g d zucchero
70g di uvetta sultanina
5 fighi secchi tagliati a pezzetti
mandorle per decorare
mezza bustina di lievito per dolci
una tazzina  di liquore o mezzo bicchiere di acqua
 
 
 



Come prima operazione sciacquate l'uvetta con acqua e ammollatela assieme ai fichi secchi, nel liquore ( o acqua ) per 15 minuti

 
In una ciotola setacciate la farina, aggiungete lo zucchero e il burro.
Lavorate l'impasto

 
raggiunta la consistenza aggiungete la frutta secca strizzata. In questa fase dovete unire l'acqua o il liquore per ammorbidire l'impasto

 
come ultimo ingrediente si unisce il lievito per dolci e una volta sistemato l'impasto nella tortiera imburrata, infornate per 40 minuti a 170°. Coprite la superficie con della carta forno onde evitare di cuocere velocemente la parte superiore. Sfornate e fate raffreddare. Il dolce si conserva bene diversi giorni in una scatola o avvolto nella carta argentata





martedì 27 dicembre 2016

Minestra con ceci e pak choi

 
Oggi propongo una minestra con ceci e pak choi...( ehhh??? )  conosciuto anche come cavolo cinese. E' un tipo di cavolo cinese, l'aspetto è simile alle bietole. Dal sapore delicato lo possiamo gustare saltato in padella o in qualche buona e fumante minestra come in questo caso.
 
Ingredienti per 2 persone :
 
80g di ceci già cotti
1 pak choi piccolo
1 carota
1 scalogno
1 pezzetto di zenzero fresco
500ml di brodo vegetale
1 cucchiaino di dashi
olio extra vergine di oliva
mezzo cucchiaino di concentrato di pomodoro
 
 
 
 

 
In una padella soffriggete nell' olio la carota, lo scalogno e lo zenzero tagliati a pezzetti.
Aggiungete i ceci
Versate dopo qualche minuto il brodo, il concentrato di pomodoro e il dashi.
Fate cuocere per circa 15 minuti.
Per ultimo aggiungete il pak choi lavato e tagliato a strisce verticali e ultimate la cottura per altri 15 minuti.




mercoledì 14 dicembre 2016

Biscotti al Miso

Oggi vi propongo dei biscotti molto semplici con un ingrediente orientale che dona un gusto  particolare, sto parlando del Miso.  Normalmente questo condimento giapponese a base di soia,  si utilizza nella minestre credetemi che anche nel dolce ha un suo perché.
 
Ingredienti:
 
200g di farina 00
100g di zucchero
100g di burro
1 cucchiaino di pasta di Miso
mezzo cucchiaino di lievito per dolci
semi di vaniglia
 
 
 

 
Lavorate il burro a temperatura ambiente con lo zucchero
Unite alla crema il miso

 
Aggiungete la farina e il lievito per dolci

 
Poiché l'impasto risulterà morbido mettetelo 15 minuti in frigo, una volta raffreddato
formate un filoncino cospargetelo di zucchero e riponetelo ancora in frigo per altri 15 minuti


 
Tagliate delle rondelle di circa 1 cm e distribuitele sulla teglia da infornare
Cuocete a 180° per circa 12 minuti






venerdì 2 dicembre 2016

Risotto con mele annurca e mirtilli rossi

E' una bella combinazione riso con mele e mirtilli rossi, non  preoccupatevi se pensate che prevarichi la dolcezza dei frutti in quanto la sapidità del bacon bilancia benissimo i sapori.
 
Ingredienti per 4 persone:
 
250g di riso per risotti
1 carota
1 scalogno
1 mela annurca
una manciata di mirtilli rossi disidratati
4 fettine di bacon sottile
1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
250ml di brodo vegetale
mezzo bicchiere di vino bianco
pepe
 
 
 

 
Tagliate la carota e lo scalogno a pezzetti e soffriggete in olio extra vergine.
Intanto tagliate a cubetti la mela annurca e aggiungetela al soffritto.


 
Lavate il riso per togliere l'amido e rosolatelo in padella con il soffritto e la mela.
Sfumate con il vino bianco

 
Aggiungete il brodo vegetale e cuocete il riso per circa 20/25 minuti

 
In un padella rosolate il bacon fino a farlo diventare croccante.
Una volta cotto asciugate l'eccesso di grasso con la carta e tagliate il
bacon a pezzetti.

 
Verso la fine della cottura del riso aggiungete i mirtilli rossi disidratati e terminate la cottura.
Prima di servire aggiungete il bacon


giovedì 1 dicembre 2016

Mini Jaffa Cake

Direttamente da una puntata di Bake Off Uk mi sono messa all'opera con le mini Jaffa cake di Mary Berry. Le trovo deliziose e la combinazione agrume /cioccolato non delude mai.
 
Ingredienti per 12 tortini:
 
Per la gelatina di arancia:
200ml di acqua
1 arancia
1 foglio di colla di pesce
1 cucchiaino di zucchero
 
Per il pan di spagna:
2 uova
50g di zucchero
50g di farina 00
mezzo cucchiaino di lievito per dolci
 
per la copertuta:
60g di cioccolato fondente
 
 
 

 
Spremete l'arancia e conservate il succo.
Mettete a bagno in acqua fredda il foglio di gelatina
In un pentolino scaldate  200ml di acqua e aggiungete lo zucchero.
Unite all'acqua zuccherata il succo di arancia e la gelatina ammorbidita, distribuitela su un piatto e fate raffreddare per circa 1 ora.

 
In una ciotola sbattete le uova con i 50g di zucchero, unite la farina e il lievito

 
Imburrate gli stampi
Se avete lo stampo dei muffin bene altrimenti usate le formine singole come ho fatto io.
Versate 1 cucchiaio di impasto in ogni stampo e infornate a 180° per 8 minuti


 
Una volta raffreddata la tortina ponete al centro la gelatina di arancia, io ho fatto dei cerchi con il coltello. Sciogliete a bagnomaria il cioccolato e fatelo raffreddare un po' prima di ricoprire la superficie con la gelatina .


mercoledì 30 novembre 2016

Soufflè al limone

Ho trovato questa ricetta di Anna Olson interessante e molto invitante, fortuna ha voluto che mi è capitato il lemon grass tra le mani e via...eccola qui. Piccola precisazione nella cottura del soufflè, io ho provato sia quella al vapore che al forno, la differenza in sostanza sta nella vostra bravura con i soufflé...la mia è a fortuna, al vapore è venuta bene mentre al forno sembrava un muffin.
 
Ingredienti:
 
100 ml di latte ( io ho usato quello di avena )
100g di farina 00
1 uovo
30g di zucchero + 2 cucchiaini
il succo di un limone o lime
1 pezzo di zenzero fresco
se riuscite a trovarlo del lemon grass
un po' di burro per ungere i ramequin o stampini
 
 
 
 
 
 

 Come prima operazione incidete il gambo del lemon grass dopo aver eliminato le estremità, se non avete il lemon grass grattate la buccia del limone

 
In un pentolino versate il latte, aggiungete il lemon grass,  grattate lo zenzero e la buccia del limone, scaldate per 5 minuti
 
 
Dividete il tuorlo e l'albume in 2 ciotole.
Nel tuorlo aggiungete il succo di mezzo limone e 30g di zucchero.
In seguito montate a neve l'albume con due cucchiaini di zucchero

 
Aggiungete la farina setacciata e  il latte filtrato e aromatizzato al tuorlo.


 
Unite l'albume montato a neve al composto e mescolate.


 
Versate nei ramequin e procedete con la cottura a vapore o al forno.
Ci sono voluti circa 20 minuti







Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...